Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Caselle Torinese

Soggiorni per “frode di lusso”: arrestato in aeroporto il corriere della carta di credito

Fermato allo scalo di Torino Caselle un 22enne inglese in procinto di lasciare l'Italia

Un 22enne inglese, da qualche mese oggetto di monitoraggio da parte della Polizia Postale e delle Comunicazioni in quanto sospettato di acquisti in esercizi commerciali di lusso con carte di credito American Express clonate, è stato fermato nel fine settimana.

L’uomo finito in manette, residente a Londra ed incensurato, è stato arrestato allo scalo aereo “Sandro Pertini” di Torino Caselle mentre stava per lasciare il territorio nazionale.

Da qualche mese gli investigatori della Polizia Postale erano alla ricerca di un 20enne che effettuava brevi “soggiorni di lusso” in Italia, arrivando e ripartendo anche in giornata, per compiere le attività di frode che gli consentivano poi, in patria, di riscuotere come compenso dai complici fino al 25% del valore della merce acquistata. 

L’articolato dispositivo messo in atto dagli investigatori ha consentito di confermare gli acquisti con le carte clonate avvenuti in negozi di Firenze e di Torino, poi confermati dall’analisi dei fotogrammi delle telecamere acquisiti dai circuiti di videosorveglianza installati negli esercizi commerciali.

Grazie alla preziosa collaborazione del Servizio Antifrode di American Express, poi, si è risaliti all’identità dell’uomo. Il giovane aveva utilizzato le carte di credito clonate in diversi esercizi commerciali di prestigiose griffes spendendo oltre 50.000 euro. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soggiorni per “frode di lusso”: arrestato in aeroporto il corriere della carta di credito

TorinoToday è in caricamento