Cronaca Via Santa Teresina, 44

Rifiuta di servire da bere all'ubriaco, che poi lo perseguita: chiude il locale per quattro giorni

"Per sicurezza e per provocazione"

Matteo Dolza all'ingresso del suo locale, la Bottega 79

Il ristorante-pub-gelateria Bottega 79 di via Santa Teresina, nel borgo storico di Romano Canavese, è rimasto chiuso da venerdì 18 a lunedì 21 settembre 2020, "per danneggiamenti e minacce", come recitava un cartello affisso dal titolare, Matteo Dolza, all'ingresso dell'esercizio. Ieri, martedì 22, il locale ha riaperto.

"Tutto è iniziato circa tre mesi fa - racconta Dolza - quando un cliente si è ubriacato e da quel momento abbiamo deciso di non servirgli più nessun tipo di bevanda alcolica. Tra l'altro, nel nostro locale vige il limite massimo e tassativo dei tre cocktail per persona (e lo scriviamo anche sul menù), dopodiché non ne serviamo più in modo da tutelare sia gli altri clienti da eventuali ubriachi, sia gli automobilisti. Comunque, da quel momento sono iniziati una serie di insulti, minacce (a me e ai miei familiari) e danneggiamenti. Lui era arrivato a presentarsi qui quasi tutti i giorni e più volte abbiamo chiamato i carabinieri. Così, qualche giorno fa, ho deciso chiudere per qualche giorno l'attività per tutelare la clientela, ma anche un po' come provocazione perché ero stanco di avere questi problemi".

Dolza, nel frattempo, aveva presentato querela ai carabinieri di Strambino. Da qualche giorno i militari hanno denunciato il molestatore, che probabilmente inizierà un percorso di recupero dall'alcolismo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta di servire da bere all'ubriaco, che poi lo perseguita: chiude il locale per quattro giorni

TorinoToday è in caricamento