Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Corso Bramante, 88

Città della Salute, nasce il centro regionale per il Parkinson

Si calcola che in Piemonte vi siano 15-20mila pazienti e che questo numero sia destinato ad aumentare nei prossimi anni a causa dell'aumento della spettanza di vita media

Immagine di repertorio

Nasce a Torino il Centro di riferimento regionale per la malattia di Parkinson e i disturbi del movimento dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, diretto dal professor Leonardo Lopiano.

Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta e dalla Direzione aziendale per dare risposta ad un bisogno crescente nei confronti di una patologia in rapido aumento.

La malattia di Parkinson è la seconda patologia neurodegenerativa più comune dopo la malattia di Alzheimer. E' una malattia cronico-progressiva che può provocare una significativa disabilità motoria.

La prevalenza è di circa 0,3% nella popolazione generale e circa l'1% nei soggetti di età superiore ai 60 anni. Colpisce in Italia circa 250mila persone, numero destinato a raddoppiare nei prossimi 15 anni dal momento che ogni anno si registrano circa 6mila nuovi casi, con un'incidenza da 1,5 a 2 volte maggiore negli uomini rispetto alle donne.

Si calcola che in Piemonte vi siano 15-20mila pazienti e che questo numero sia destinato ad aumentare nei prossimi anni a causa dell’aumento della spettanza di vita media. La malattia è infatti più frequente in età avanzata, ma esiste anche una significativa incidenza di casi ad esordio precoce e, più raramente, giovanile con molti pazienti ancora in età lavorativa.

Il Centro svolge attività ambulatoriali, di Day Hospital, di Week Hospital e di degenza ordinaria dalla diagnosi fino alle terapie più avanzate ed ha ampliato le proprie competenze estendendole all'intero ambito dei disturbi di movimento.

Il Centro regionale utilizzerà spazi ambulatoriali dedicati e letti di degenza per la gestione di pazienti ad alta complessità, soprattutto in fase avanzata di malattia. Svolge inoltre un'intensa attività di ricerca sulla malattia di Parkinson e sui disturbi del movimento promuovendo oppure partecipando attivamente a numerosi progetti di ricerca nazionali ed internazionali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città della Salute, nasce il centro regionale per il Parkinson

TorinoToday è in caricamento