rotate-mobile
Cronaca Alpignano / Via Valdellatorre

Circonvallazione di Pianezza e Alpignano: lunedì apre l'ultimo tratto

Con l’apertura dell’ultimo tratto, la circonvallazione sarà interamente percorribile nei suoi 8 chilometri di lunghezza. “Abbiamo completato un’opera pubblica attesa da più di trent’anni” ha spiegato Saitta

Aprirà al traffico lunedì prossimo, 19 settembre, l’ultimo tratto della circonvallazione di Pianezza e Alpignano, quello, lungo circa 500 metri, compreso tra l’intersezione con via Grange Palmero e la nuova rotatoria di via Valdellatorre, nel territorio di Alpignano.

Con l’apertura dell’ultimo tratto, la circonvallazione, realizzata da Ativa, sarà interamente percorribile nei suoi 8 chilometri di lunghezza. La nuova arteria, i cui primi 7 chilometri e mezzo erano già stati aperti al pubblico nel luglio dell’anno scorso, collega l’ex strada statale 24 nel punto in cui si interseca con via Grange Palmero in Alpignano con lo svincolo della medesima strada 24 della tangenziale nord nel territorio di Collegno, a suo tempo completato per garantire tutte le percorrenze. L’intera opera, che ricade nei Comuni di Collegno, Pianezza e Alpignano, è stata dotata di pavimentazione drenante fonoassorbente e di barriere acustiche per limitare l’impatto ambientale. Il costo sostenuto dalla Provincia di Torino è stato di circa 5 milioni di euro, mentre la spesa complessiva, a cui hanno concorso anche Regione Piemonte e Ativa, ammonta a circa 20 milioni di euro.


“Abbiamo completato un’opera pubblica attesa da più di trent’anni” ha spiegato in aula il presidente Saitta, “che contribuiva già da un anno a fornire un percorso alternativo all’attraversamento di Rivoli per chi non usa la tangenziale per evitare la barriera di Bruere. Da lunedì” ha concluso il presidente Saitta “anche il centro abitato di Alpignano, oltre a quello di Pianezza, non sarà più impegnato dal traffico veicolare di attraversamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circonvallazione di Pianezza e Alpignano: lunedì apre l'ultimo tratto

TorinoToday è in caricamento