Coppia di fidanzati cinesi aggredita e malmenata vicino casa: "Siete portatori del coronavirus"

Per paura non vanno in ospedale

immagine di repertorio

Due fidanzati cinesi, lui di 28 e lei di 25 anni, sono stati aggrediti nella notte di ieri, martedì 11 febbraio 2020, nel quartiere Borgo Vittoria da un gruppo di giovani italiani che li hanno accusati di essere portatori del coronavirus.

I due, che lavorano in un supermercato come addetti al banco del sushi, sono stati sorpresi mentre stavando andando a prendere l'auto in garage per uscire. Il ragazzo è stato colpito con una bottigliata su un sopracciglio. La fidanzata con calci e pugni, poi è stata raggiunta da una bottiglia alla schiena mentre scappavano. Entrambi hanno rifiutato il trasporto in ospedale per paura di ulteriori ritorsioni.

Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri, che indagano sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

Torna su
TorinoToday è in caricamento