Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Agostino Bertani

Caos per colpa del vento al Cimitero Parco, una lettrice: "Sono indignata e schifata"

Gli arredi temporanei, quelli su cui c'è il nome e i fiori per i defunti, sono stati trovati uno sull'altro a causa del vento di mercoledì. Una situazione rimasta tale per diverse ore, anche dopo che gli operai avevano "smontato"

"Sono andata a trovare mia nonna al cimitero, ma quello che ho trovato non solo mi ha indignata, ma soprattutto schifata". Questo è quello che ci scrive Noemi, una nostra lettrice, che ci manda alcune fotografie dello scenario che si è trovata di fronte giovedì pomeriggio (il 23 ottobre) verso le 16.30 al Campo numero 31 del Cimitero Parco.

Era andata per portare i fiori alla nonna mancata poco più di un mese fa, ma trovare la postazione in cui era stata sepolta è stato quasi un rebus. Colpa del disordine e degli arredi momentanei in plastica - per capirci quelli che vengono messi quando il terreno non si è ancora assestato - accatastati l'uno sull'altro a causa del forte vento del giorno precedente. Una situazione che ha creato sdegno in tutti coloro che sono passati in quella zona di camposanto nel pomeriggio di giovedì. Gli operai infatti, che sin dal mattino avevano iniziato a risistemare quel che il vento il giorno prima aveva combinato - e cioè sollevato sia gli arredi in plastica che il telone posto sopra la terra - hanno "smontato" lasciando una parte delle fosse ancora da sistemare.

Una vista del genere ha gettato lo spauracchio di non poter più associare le fosse con i nomi dei defunti, ma la società Afc (che gestisce i servizi cimiteriali del Comune di Torino), contattata al riguardo, cancella ogni timore: "E' impossibile unire il nome del defunto ad un'altra fossa. Il controllo registrato e tracciato è triplice - precisano -. All’atto della prenotazione del funerale, viene fornito il numero del campo, del comparto e della fossa, che ne determina la precisa collocazione senza possibilità di errore. Le lapidi provvisorie in plastica riportano nome e cognome del defunto con l’indicazione del campo, dello scomparto e della fossa, per cui la ricollocazione è estremamente precisa. Nei casi in cui le indicazioni apposte sulle lapidi provvisorie fossero danneggiate o strappate, i tecnici di AFC, utilizzando i dati anagrafici del sistema informatico, non hanno alcuna difficoltà a ricostruire l’esatta collocazione delle stesse".

(L'articolo prosegue dopo la galleria fotografica)

Cimitero Parco: prima e dopo la sistemazione del caos

Quella descritta dalle fotografie è una situazione che ha creato imbarazzo sia negli uffici dell'assessorato ai Servizi Cimiteriali (assessore Stefano Lo Russo), sia all'interno dell'Afc. Viste le foto e dopo diverse telefonate nei vari uffici il problema si può dire ora completamente risolto, così come certificano le fotografie. "Una situazione del genere è completamente anomala, come sono state anomale le raffiche di vento che hanno compiuto il danno - spiegano ancora dagli uffici Afc di corso Peschiera -. Anche la protezione civile ha allertato per la situazione di emergenza. Il vento che ha raggiunto gli 87 chilometri orari, ha sollevato tutto. Sia gli arredi provvisori che i teloni. Possiamo però assicurare i cittadini con i quali ci scusiamo, che appena ci siamo accorti di ciò che era successo tutto è stato risistemato in ordine".

Visti gli scandali passati che hanno coinvolto alcuni cimiteri, la preoccupazione della nostra lettrice e delle persone che altresì ci hanno fatto notare il problema - nonostante sia durato solo alcune ore - è comprensibile. Certo è che un fatto straordinario come il vento di mercoledì non si verifica tutti i giorni. Qualora dovesse però ancora capitare una cosa del genere, l'Afc ci tiene a sottolineare una cosa: "Cogliamo l’occasione per ribadire che se i visitatori hanno delle segnalazioni da fare, anche immediate, abbiamo una sicurezza che risponde giorno e notte al numero 011086544, oppure possono scrivere sul nostro sito www.cimiteritorino.it a Filo diretto con gli uffici, o a Carta dei servizi o entrando da Ricerca defunto. Se c’è l’urgenza viene immediatamente risposto e le guardie di vigilanza di Afc si recano immediatamente sul posto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos per colpa del vento al Cimitero Parco, una lettrice: "Sono indignata e schifata"

TorinoToday è in caricamento