Cigno aggredito a colpi di remo, testimone: "Cercavano di fragli del male"

Un testimone dice di aver visto tre persone a bordo di un pedalò aggredire il cigno Baldassare che, comunque, pare essere riuscito a scampare all'assalto

Baldassare, il cigno del lago Sirio, ne aveva già combinate tante, tra pedalò, nuotatori e subacquei aggrediti durante i normali bagni di stagione. E forse è stato proprio il suo fare autoritario a scatenare le ire di tre persone che, a bordo di un pedalò, pare l'abbiano aggredito.

Ad assistere alla scena un testimone che racconta di aver visto, nella mattinata di domenica 25 maggio, un pedalò avvicinarsi al cigno Baldassarre, nascosto oltre un roccione: le tre persone a bordo avrebbero cominciato a stuzzicarlo, agitando il remo per colpirlo. Come riferisce il testimone, pare che il cigno sia riuscito comunque a svignarsela, ma l'episodio è stato segnalato alla polizia di Ivrea.

Indignati ancora una volta i cittadini che già all'epoca dell'aggressione ai danni di un nuotatore, avevano ribadito che a stuzzicare Baldassarre fossero proprio gli uomini e non viceversa.

Ancora incerte le sue sorti: il cigno potrebbe essere trasferito dal lago Sirio a quello delle Vallette, ma i cittadini, contrari hanno polemizzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada: morta sul colpo

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Colpo grosso nella villa dell'imprenditore: i ladri portano via gioielli per 80mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento