menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il cigno che attacca i turisti va allontanato", ma i cittadini si oppongono

Difende il suo territorio Baldassare, il cigno del lago Sirio di Chiaverano che attacca nuotatori e turisti. Probabile il suo trasferimento al lago delle Vallette, ma i cittadini si oppongono

Un cigno che fa valere le sue ragioni ed il suo territorio, Baldassare, protagonista di diversi attacchi mirati ai primi turisti di stagione che si sono addentrati nelle acque del lago Sirio a Chiaverano, dove il volatile dalle bianche piume abita da un dozzina di anni.

L'ultimo episodio si è verificato la scorsa settimana, quando Baldassare ha attaccato a suon di beccate, un uomo di 66 anni che nuotava nel "suo" territorio, mandandolo all'ospedale. Una questione, quella del cigno di Chiaverano, che si protrae già da diversi anni: sì, perchè sono in molti a volere il suo trasferimento in una zona meno frequentata, onde evitare danni che, per ora contenuti, possano sfociare in episodi assai più pericolosi.

Sul tavolo delle trattative il lago delle Vallette, soluzione che pare essere condivisa sia dal comitato Per Ivrea Nostra di Toni Ziliotto che dagli stessi gestori dei locali che si affacciano sul lago Sirio. Sicuramente ci sarà da scontrarsi con coloro che a Baldassare ci sono affezionati e che si sono già opposti in passato al suo trasloco, anche perchè il cigno è diventato ormai una mascotte. Una mascotte che non perde occasione per cacciare tutti i visitatori che, in una giornata di primavera, affollano il lago con canoe e pedalò. In tanti lo difendono, come un sub attaccato qualche settimana fa', secondo cui il cigno si comporta solo secondo natura.

Il comitato Per Ivrea Nostra ripropone dunque la soluzione già presentata due anni orsono e respinta da una petizione dei cittadini, lo specchio d'acqua tra Bienca e Biò, al lago delle Vallette. Per Baldassare non rimane che attendere una futura decisione che probabilmente potrebbe essere anche rimessa all'Enpa e all'Asl.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento