menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ristorante I Cavalieri di corso Chieri

Il ristorante I Cavalieri di corso Chieri

Inchiesta procura: il crack di un commercialista dietro alla chiusura de I Cavalieri

Il 'ristorante degli sposi' di corso Chieri 48 aveva chiuso i battenti due mesi fa

Potrebbero essere stati raggirati da un commercialista al centro di un'inchiesta della procura l'amministratrice e alcuni camerieri del ristorante I Cavalieri di corso Chieri 48, noto soprattutto per i suoi pranzi di nozze, chiuso due mesi fa.

L'indagato, 54 anni, deve rispondere di appropriazione indebita e truffa ai danni dei clienti del suo studio.

Dal 2002 il professionista, che tra l'altro è sospeso dall'ordine dei commercialisti fino al prossimo febbraio, è stato amministratore unico della società, dichiarata fallita nella primavera 2014, che gestiva lo storico ristorante, presso cui promessi sposi avevano prenotato pranzi anche per il prossimo settembre, prima dell'annuncio della chiusura.

Il gip Cristiano Trevisan, su richiesta del pm Valerio Longi, ha disposto il sequestro preventivo dello studio professionale.

Secondo l'accusa, avrebbe fatto sparire decine di migliaia di euro che i clienti gli avevano affidato per pagare tasse e imposte, provocando, tra l'altro, l'invio di numerose cartelle esattoriali da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Il commercialista avrebbe anche ceduto formalmente il ristorante a una dipendente della sua vecchia società mantenendone però il controllo sui conti.

Dalla nuova società sarebbero spariti 200mila euro che lui avrebbe usato per effettuare pagamenti che nulla c'entrano con le attività del locale e così questa sarebbe finita sul lastrico, provocandone la chiusura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento