rotate-mobile
Cronaca Aurora / Corso Palermo

Dalla barista irregolare in Italia alle carenze igienico-sanitarie: a Torino la polizia chiude tre locali

Trovati clienti senza green pass

Un bar, una gastronomia, una sala giochi. Sono questi i tre locali chiusi dagli agenti del Commissariato Barriera Milano dopo i controlli effettuati - anche con l'ausilio degli agenti del Reparto Mobile di Torino, del Reparto Prevenzione Crimine, nonché dell’unità cinofila della Polizia di Stato, operatori della Polizia Municipale e del Servizio di igiene Asl - nel corso degli ultimi due giorni, tra lunedì 17 e martedì 18 gennaio 2022.

Sei gli esercizi commerciali monitorati tra corso Giulio Cesare, corso Palermo, via Montanaro, via Sesia e via Malone. Mentre sono state 50 le persone controllate: una è stata denunciata perché non ha rispettato il decreto di espulsione dal territorio italiano. Si tratta di un 23enne di nazionalità marocchina. 

Il primo ad essere chiuso è una gastronoma africana di corso Palermo per diverse carenze igienico sanitarie: cinque i giorni di chiusura.

Anche la sala scommesse "Chen Zhong" di corso Palermo è stata chiusa. Ma per sei giorni. Questo perché, dopo l'ennesimo controllo, sono stati trovati quattro clienti sprovvisti di green pass.  

Infine il bar "Junior" di corso Palermo, dove al bancone è stata trovata una donna irregolare in Italia e colpita da un decreto di espulsione: inevitabile la denuncia per il titolare per l’impiego di "manodopera priva di autorizzazione al soggiorno". Inoltre è stato accertato anche il furto di energia elettrica, come dimostrato dai tecnici di Iren.

Un cliente, ancora, è stato trovato senza green pass. Così come sono state accertate diverse irregolarità amministrative. Il locale, quindi, chiuso a tempo indeterminato: per riaprire, il titolare dovrà prima ripristinare tutto come da norma. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla barista irregolare in Italia alle carenze igienico-sanitarie: a Torino la polizia chiude tre locali

TorinoToday è in caricamento