Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

San Salvario, Fassino: "I locali chiuderanno un'ora prima"

Malgrado i continui cambi di rotta operati dal Comune, questa volta pare che l'ordinanza si farà: i locali della movida dovranno tirare giù le serrande 60 minuti prima

I locali della movida di San Salvario chiuderanno un'ora prima.

Ad annunciarlo il primo cittadino Piero Fassino, in visita ieri pomeriggio al farmacista di via Berthollet, autore della denuncia choc relativa alla protezione dei pusher sul quartiere. Una denuncia che ha fatto subito scattare le polemiche e la necessità di correre realmente ai ripari.

Malgrado i continui cambi di rotta operati dal Comune, questa volta pare che l'ordinanza si farà: i locali della movida dovranno tirare giù le serrande 60 minuti prima. Alle due di notte durante il weekend e all'una nei giorni feriali. Un'ordinanza che aveva trovato un ostacolo nell'assessore al commercio Domenico Mangone, il quale aveva richiesto in Sala Rossa ancora un po' di tempo per rivedere la questione.

La denuncia del farmacista arriva quindi come un fulmine a cielo sereno, a ridare luce ad una decisione che pareva essersi inabissata.

Oltre alla chiusura anticipata dei locali, il sindaco Piero Fassino, si pone come obiettivo anche quello creare un coordinamento fra le varie forze pubbliche al fine di garantire maggiore sicurezza all'interno del quartiere San Salvario.

A tal proposito è già stato chiesto un incontro con la Procura e con il prefetto Paola Basilone per discutere sulle possibili azioni da mettere in atto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvario, Fassino: "I locali chiuderanno un'ora prima"

TorinoToday è in caricamento