Cronaca San Salvario / Viale Virgilio, 53

Torino San Salvario, continua la guerra tra Imbarco Perosino e Comune: arrivano gli agenti, chiuso per cinque giorni

Violazione delle normative anticovid

Continua il braccio di ferro tra la famiglia che gestisce l'Imbarco Perosino, storico ristorante all'interno del parco del Valentino a Torino, e l'amministrazione comunale. A marzo c'era stato l'appello della storica proprietaria, Graziella Perosino, affinché si trovassero i fondi perché il locale non chiudesse e la piccata replica del Comune, che sosteneva di averlo sfrattato rispettando le regole.

Nella serata di ieri, venerdì 8 ottobre 2021, invece, all'Imbarco si sono presentati gli agenti della polizia locale, che ha deciso di chiudere il locale per cinque giorni per violazione delle norme anticovid. Secondo la versione dei gestori, questa sarebbe arrivata perché "c'erano tre clienti che ballavano, all'aperto e con green pass e che, non essendo a meno di un metro di distanza, non indossavano le mascherine".

Secondo gli agenti c'era anche assembramento di persone sulla scala esterna che, sempre secondo i gestori, "era bloccata a causa dei clienti che avevano regolarmente prenotato e che non potevano entrare vista la presenza di ufficiali del corpo". Sempre secondo i gestori, il controllo sarebbe tutt'altro che casuale e deriverebbe proprio dallo storico contenzioso col Comune: "Hanno scelto proprio noi, forse dopo segnalazioni anonime, mentre in piazza Vittorio o a Vanchiglia non si poteva nemmeno camminare per gli assembramenti".

Commento conclusivo sulla vicenda: "Tutto questo è successo tre giorni prima del nuovo decreto che farà aprire le discoteche, con la possibilità di poter finalmente ballare. Chi ci rimetterà di di più sarà la povera neo-18enne che non potrà festeggiare con i sui amici la sua maturità, ma questo ovviamente al Comune non interessa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino San Salvario, continua la guerra tra Imbarco Perosino e Comune: arrivano gli agenti, chiuso per cinque giorni

TorinoToday è in caricamento