Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Rom Germagnano, Marrone: "Pattuglia insufficiente, chiusura unica soluzione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

La pattuglia dell'Esercito serve solo a confermare che grazie agli zingari via Germagnano a Torino non è più Stato Italiano, bensì zona di guerra: sappiamo bene come i maggiori controlli siano insufficienti e calino nel tempo, come dimostra l'esempio del bus 69 di Borgaro dove le aggressioni rom sono ricominciate in breve tempo. L'unica vera soluzione è la chiusura dei campi nomadi, lo ribadiremo domani sera in piazza lanciando un vero e proprio ultimatum, annuncia Maurizio Marrone, Capogruppo di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale in Comune di Torino, che ha promosso la fiaccolata che si terrà domani sera in via Germagnano proprio davanti ai campi rom e al canile Enpa.

L'Enpa Torino ha annunciato la sua partecipazione, così come tante altre associazioni animaliste e comitati per la sicurezza, mentre tre diversi eventi convocati sui social contano centinaia di adesioni: sarà una protesta di popolo per riappropriarsi di una zona da cui lo Stato Italiano si è ritirato da tempo.
Il PD torinese sta cercando vergognosamente di proibirlo per coprire le sue pesanti responsabilità politica sull'impunita' e assistenzialismo di cui godono gli zingari a Torino, ma sappia che non zittirà così il dissenso delle periferie trasformate in cassonetti sociali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rom Germagnano, Marrone: "Pattuglia insufficiente, chiusura unica soluzione"

TorinoToday è in caricamento