menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppo rumore, il tribunale sospende l'attività dell'autodromo

Lombardore resterà senza il suo autodromo, l'unico del Canavese, per scelta del tribunale. Troppo il rumore prodotto dai mezzi in pista viste e il fastidio arrecato tra i residenti

Brutta notizia per tutti gli appassionati di moto e auto che utilizzavano l'autodromo di Lombardore per fare andare i cavalli del proprio mezzo. Il tribunale ha deciso che l'impianto deve chiudere perché i decibel prodotti sono troppo alti e disturbano i residenti.

La decisione si porta dietro tante polemiche, in primis quelle dei gestori dell'impianto che nel tempo hanno messo in campo diverse precauzioni e intrapreso iniziative proprio per limitare la rumorosità prodotta in pista. Ma questo non è bastato a chiudere, almeno temporaneamente, l'unico impianto di questo genere di tutto il Canavese. Una struttura conosciuta non solo dagli appassionati. Con meno di 20 euro era infatti possibile entrare in pista con il proprio mezzo - moto o auto che fosse - e fare alcuni giri a tutta velocità.

La decisione del tribunale potrebbe essere contestata apertamente. In questi giorni verranno discusse alcune manifestazioni e presidi per chiedere la riapertura dell'impianto.

"L'autodromo è attualmente chiuso al pubblico a causa di una riorganizzazione aziendale legata ai problemi connessi alla rumorosità - comunicano i gestori dell'impianto -. Grazie per l'attenzione e ci scusiamo per i disagi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento