Cronaca Via Murazzi del Po

Sequestri ai Murazzi: scattano i sigilli per alcuni locali della Movida

Chiuse le aree esterne del Jam Club, del Cafè Tabac e dell'Olè Madrid. Il provvedimento è scattato in seguito ad accertamenti della Polizia municipale

La movida notturna torinese subisce un primo dura colpo. La Polizia municipale del capoluogo piemontese ha iniziato il sequestro di alcuni locali nella zona dei Murazzi del Po. Da qualche tempo gli agenti stanno effettuando accertamenti per individuare gli esercizi responsabili di emissioni rumorose fuori norma e per verificare eventuali abusi edilizi commessi all'interno di bar e discoteche.

I sigilli sono scattati questa mattina. Presente, insieme alla Polizia municipale, il pm Andrea Padalino, lo stesso che ha emesso il provvedimento nei confronti dei locali.

I LOCALI SEQUESTRATI

In particolare sono state chiuse le aree esterne del Jam Club, del Cafè Tabac e dell'Olè Madrid. Ancora un provvedimento è stato preso per il Meno 2, in cui ad essere interessata è stata la zona interna adibita alle esibizioni musicali: questa non era a norma.

I titolari dei locali sequestrati sono indagati per reati che vanno, a vario titolo, dall'abuso edilizio al disturbo della quiete pubblica all'apertura abusiva dei luoghi di pubblico spettacolo. Sono stati accertati ripetuti sforamenti dei limiti di legge sulle emissioni sonore. Su altri 11 locali sono in corso ulteriori accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestri ai Murazzi: scattano i sigilli per alcuni locali della Movida

TorinoToday è in caricamento