Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Torino e la chiusura delle scuole paritarie, Magliano: "E' evidente"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Un primo taglio retroattivo di oltre 400.000 euro alla convenzione tra scuole paritarie per l'infanzia della FISM, Federazione Italiana Scuole Materne, è stato deciso e realizzato il 31 dicembre 2014, senza informare i gestori delle scuole: l’ultimo giorno dell’anno il contributo di 3.250.000 euro è sceso a 2.880.000 euro. Un nuovo taglio che sembra ammontare a oltre 200.000 euro sempre è previsto per il 2015: dai 3.250.000 della convenzione (come per l'anno 2013) si scende a 3.000.000 di euro: sommando un taglio di 600.000 euro complessivi.

A ciò si aggiunga che, per quanto ridotto a 2.878.000 euro, il contributo relativo al 2014 non è stato neanche messo in pagamento in tranche come invece promesso dall'Assessore Passoni più volte durante l'anno, causando così un forte indebitamento delle scuole verso gli istituti di credito e relativi costi in termini di interessi; i dipendenti delle scuole FISM, infine, non stanno ricevendo le tredicesime già spalmate in sei mesi con accordo sindacale dello scorso mese di dicembre.

Ecco il quadro che la Giunta Comunale ha dipinto per le scuole paritarie della nostra Città: le vogliono affamare, le considerano scuole di "serie B", come considerano di "serie B" i lavoratori di questi istituti.

La misura è colma: la FISM abbandona il tavolo di discussione in commissione paritetica al quale l'Assessore Pellerino partecipa senza portare soluzioni, se non sperare che le scuole paritarie aumentino le rette gravando così ulteriormente sul bilancio delle famiglie torinesi. Le scuole già vessate, come tutti, dall'aumento di tutte le tariffe comunali, ora si trovano ulteriormente in difficoltà. Questo è un attacco alla libertà di educazione ed al sistema pubblico di parità scolastica che nel tempo la nostra Città aveva garantito e che è sancito dalla Legge Berlinguer n. 62/2000. Ecco i numeri del sistema paritario sulle scuole dell'infanzia di Torino: 55 scuole, 223 sezioni, oltre 500 dipendenti, tra maestre e operatori, per circa Cinquemilaseicento studenti.

Farò ostruzionismo su ogni parola degli Assessori Passoni e Pellegrino finché la situazione non troverà soluzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino e la chiusura delle scuole paritarie, Magliano: "E' evidente"

TorinoToday è in caricamento