Cronaca Chivasso / Via Orti, 14

La Torteria negazionista chiude (per sempre?): lo sfratto dai locali è diventato esecutivo

La settimana scorsa era stata fatta svuotare dalla titolare, che ha deciso di non combattere

Chiude per sempre la Torteria di via Orti a Chivasso, diventato punto di riferimento provinciale, se non addirittura regionale, delle lotte no-vax e negazioniste del covid, e più volte chiusa dalle forze dell'ordine prima di essere riaperta con una sentenza favorevole, in quanto la titolare, Rosanna Spatari (protagonista più volte di comizi che sfociavano in show davanti al locale), secondo i giudici non ha commesso alcun reato.

Ieri, lunedì 1 agosto 2022, gli ufficiali giudiziari del tribunale di Ivrea hanno posto i sigilli sul locale, che era stato svuotato completamente la settimana precedente. Lo sfratto per morosità che il locale aveva ricevuto dalla proprietà è diventato esecutivo e Spatari, questa volta, ha scelto di rinunciare a combattere. Non è chiaro se si tratta di un addio definitivo all'attività oppure se questa, che ha avuto un grande seguito nel mondo no-vax, verrà riaperta altrove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Torteria negazionista chiude (per sempre?): lo sfratto dai locali è diventato esecutivo
TorinoToday è in caricamento