Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Lucento / Via Andrea Sansovino, 130

Palahit, la storica sede dell'Hit Ball rischia di chiudere i battenti

Nonostante le rassicurazioni della circoscrizione e dell'amministrazione l'unica struttura che ospita questo sport a Torino dovrà essere smantellata

Il Palahit di via Sansovino 130 rischia seriamente di chiudere. L'unico campo ufficiale a Torino per giocare a Hitball (lo sport inventato alla fine degli anni settanta proprio nella nostra città) rischia di sparire per far posto a nuovi palazzi e attività commerciali.

Il comune ha preso la decisione di modificare la destinazione d'uso dell'isolato senza avvertire la federazione italiana di Hitball che si è vista imporre il 31/7/2013 come ultimatum per la chiusura. Tutto questo nonostante il presidente della federazione Luigi Gigante avesse ricevuto da consiglio di circoscrizione e amministratori "ampie rassicurazioni pubbliche in merito alla conferma della concessione per altri cinque anni in virtù del buon lavoro realizzato nel quartiere" come riportato dal comunicato della direzione del Palahit.

Per gli appassionati dello sport il colpo è particolarmente duro da digerire perché da alcuni anni il movimento Hitball è in netta crescita: al di là dell''ultraventennale campionato italiano si stanno formando federazioni in vari paesi europei e recentemente anche in India. Peraltro l'Hit Ball negli ultimi anni è stato una costante nei programmi di educazione fisica delle scuole medie inferiori e superiori. In primavera i tornei studenteschi organizzati fra scuole sono un appuntamento fisso che riscuote sempre un certo successo e permette di approcciare a questo sport giovanissimo.

"Non sarebbe certo positivo per il movimento - commenta un atleta che milita nella serie A1 - se la situazione non si sbloccasse. E' paradossale che venga smantellato l'unico campo della città che ha fatto nascere questo sport". L'amministrazione non si è espressa circa la possibilità di istituire altre sedi per l'Hitball su cui comunque erano stati intavolati discorsi già precedentemente. Di sicuro la Federazione non rimarrà con le mani in mano: la protesta verrà rilanciata con due petizione che richiedono l'esclusione del PalaHit dal nuovo piano edilizio la costruzione di una seconda struttura in città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palahit, la storica sede dell'Hit Ball rischia di chiudere i battenti

TorinoToday è in caricamento