Cronaca

Lanciata una forma di formaggio sul consigliere regionale, poi viene interrotto il convegno

A Chiomonte sono intervenuti manifestanti e volti noti dell'antagonismo torinese allontanati dalle forze dell'ordine

L'intervento di Antonio Ferrentino a Chiomonte (fonte facebook)

“Oramai, situazioni come quella di ieri, non mi sorprendono più, vado avanti e sorrido”. Commenta così oggi il consigliere regionale del Pd Antonio Ferrentino quanto accaduto domenica 18 giugno a Chiomonte durante un convegno sulle prospettive vitivinicole in quota.

Il consigliere era tra i relatori giunti in valle, tra questi anche l'assessore Giorgio Ferrero. All’arrivo di Ferrentino a Chiomonte una quarantina di manifestanti lo accoglie con insulti e offese e alle spalle gli viene lanciata una forma di formaggio, per fortuna morbido.

Al momento di prendere la parola ancora urla e insulti arrivano dalla platea. Il convegno viene interrotto e solo dopo 20 minuti di cagnara si decide di dare la parola prima a Giorgio Ferrero e solo alla fine interviene Ferrentino.

Il consigliere commenta su Facebook “La solita ‘democrazia’ no tav”: “Ringrazio la Digos e i carabinieri di Chiomonte e Susa, con il capitano Pieroni, che hanno gestito con professionalità la protesta. Alla fine la gente di Chiomonte inveiva contro chi impedisce, almeno prova ad impedire, il rilancio di Chiomonte. Voi insultate, noi andiamo avanti”.

    
Antonio_Ferrentino-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciata una forma di formaggio sul consigliere regionale, poi viene interrotto il convegno

TorinoToday è in caricamento