Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Chieri

Mamma e bimba morte durante il parto, chiesta la condanna a due anni per tre ginecologi di Moncalieri

Avrebbero sottovalutato le patologie della donna

Sara Festa aveva 39 anni quando è morta quattro anni fa

Il procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo, capo del pool sanitario della procura di Torino, ha chiesto di condannare a due anni di carcere i tre imputati del processo per la morte di Sara Festa, la 39enne di Chieri che perse la vita all'ospedale Molinette (del tutto estraneo alle indagini) il 23 aprile 2017 insieme alla bimba di 34 settimane che aveva in grembo e che stava per partorire. A processo ci sono tre ginecologi dell'ospedale Santa Croce di Moncalieri, tra cui il primario Pier Luigi Montironi.

Secondo l'accusa, sarebbero responsabili di avere dimesso la paziente per due volte nonostante avesse livelli di pressione anomali e non rispondesse alle terapie farmacologiche. Sempre per il pm, i medici avrebbero dovuto indurre il parto e fare nascere la bambina, come disposto dalle linee guida per casi del genere. In questo modo avrebbero salvato la bimba e la mamma. L'incidente probatorio eseguito in sede di indagini preliminari aveva stabilito che Sara Festa era affetta da sindrome di Hellp, complicanza della preeclampsia (gestosi gravidica), che era stata fatta presente ai sanitari. Il processo prosegue oggi dopo l'udienza di ieri, mercoledì 8 settembre 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma e bimba morte durante il parto, chiesta la condanna a due anni per tre ginecologi di Moncalieri

TorinoToday è in caricamento