Non pagano il conto del banchetto di nozze: chiesta condanna per la coppia di sposi

I due: "Non è vero, abbiamo pagato"

immagine di repertorio

Il pm Roberta Bianco della procura di Ivrea ha chiesto la condanna a tre mesi con l'accusa di insolvenza fraudolenta per la coppia di Settimo Torinese, entrambi italiani lui di 61 anni e lei di 55, accusata di non avere pagato il pranzo di nozze il 4 marzo 2013 in un ristorante di frazione Inverso di Vico Canavese. La sentenza è prevista per venerdì 14 settembre 2018.

L'accusa sostiene quindi che i proprietari del locale, che da cinque anni chiedono di avere i circa mille euro pattuiti per il ricevimento, abbiano ragione. Secondo gli imputati, tuttavia, l'accusa è ingiusta: loro sostengono di avere regolarmente pagato il conto in contanti.

A pronunciare la sentenza sarà il giudice monocratico Claudia Colangelo.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Cade con la moto e sbatte la testa contro il marciapiedi, ragazzo morto

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento