Non pagano il conto del banchetto di nozze: chiesta condanna per la coppia di sposi

I due: "Non è vero, abbiamo pagato"

immagine di repertorio

Il pm Roberta Bianco della procura di Ivrea ha chiesto la condanna a tre mesi con l'accusa di insolvenza fraudolenta per la coppia di Settimo Torinese, entrambi italiani lui di 61 anni e lei di 55, accusata di non avere pagato il pranzo di nozze il 4 marzo 2013 in un ristorante di frazione Inverso di Vico Canavese. La sentenza è prevista per venerdì 14 settembre 2018.

L'accusa sostiene quindi che i proprietari del locale, che da cinque anni chiedono di avere i circa mille euro pattuiti per il ricevimento, abbiano ragione. Secondo gli imputati, tuttavia, l'accusa è ingiusta: loro sostengono di avere regolarmente pagato il conto in contanti.

A pronunciare la sentenza sarà il giudice monocratico Claudia Colangelo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento