menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sindaca Appendino

La sindaca Appendino

Smog, Appendino: "La situazione è grave. Non ci divertiamo a bloccare le auto"

La sindaca risponde a chi ritiene le misure anti inquinamento "esagerate"

"Questa è una situazione emergenziale, e le situazioni emergenziali non si creano quasi mai da un giorno all'altro".  La sindaca Chiara Appendino si difende così da chi accusa l'amministrazione di aver esagerato con i provvedimenti antismog. "Le situazioni emergenziali si verificano dopo anni di assenza di politiche dedicate a creare miglioramenti strutturali. Nessun amministratore si diverte a bloccare le auto - prosegue sul suo blog - consapevole di creare possibili disagi, ma quando ci si trova di fronte a un'emergenza, è necessario fare delle scelte ".

In questo primo giorno di blocco anche per i diesel Euro 5, Torino si è svegliata sotto una coltre grigia di nebbia e smog e secondo l'Arpa, l'ultimo dato registrato indica in 105 mcg/mc il livello di Pm10, più del doppio del limite previsto (50 mcg/mc). L'amministrazione tuttavia, in attesa di un cambio del meteo - che domani prevede l'arrivo del vento di Foehn, in grado di spazzare via lo smog - e di un calo delle polveri sottili, è disposta a rivalutare i blocchi già a partire da lunedì.  

"I rilevamenti dell'Arpa in questi giorni - conclude Appendino - mostrano una situazione grave. Sulla salute non abbiamo nessuna intenzione di prendere le cose con leggerezza. Il nostro dovere è tutelare la salute dei torinesi con ogni mezzo a nostra disposizione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento