menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La passerella cade a pezzi: "via il degrado con la street-art"

La passerella olimpica del Lingotto è in pessime condizioni. Il consigliere Cesare Carbonari propone di farla decorare dagli artisti contemporanei

La passerella olimpica del Lingotto se la passa davvero male. Sono passati i fasti delle olimpiadi invernali: il ponte pedonale sulla ferrovia è ormai in mano al degrado. In più di un punto la passerella è anche stata smontata o danneggiata in maniera molto seria.

Non funzionano gli ascensori, gli accessi sono danneggiati, e la passerella in muratura del Lingotto ha i tapis-roulant fermi da anni. Ma quella che se la passa peggio è la passerella che conduce all’ex Moi, di fatto diventata un grande murales per i vandali. Scritte di ogni tipo imbrattano ogni centimetro disponibile.

Le reti sono ormai in pessimo stato, in alcuni punti strappate dai lucchetti abbandonati lì dalle coppiette, mentre in un punto una rete di protezione è stata volontariamente divelta: un pericolo notevole, perché qualcuno potrebbe salire sul parapetto per gesti estremi.

I pannelli della passerella sono poi in uno stato pietoso. Alcuni si sono “gonfiati” e rischiano di cedere, in un caso sono stati smontati e i cavi all’interno sono in bella vista.

Il consigliere del Pd Cesare Carbonari ha proposto una possibile soluzione: “Diamo la passerella agli street artists: coprirebbero, con modica spesa, le brutte scritte con disegni contemoranei, e cancellerebbero un po’ lo scenario di abbandono che attualmente occupa la passerella. Si potrebbe sfruttare il progetto Murarte, già esistente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento