Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Corso Bramante

Morbo di Parkinson, le Molinette da gennaio saranno centro di riferimento regionale

20 mila piemontesi colpiti ogni anno. Saranno a disposizione ambulatori dedicati, letti di degenza per la selezione e il follow-up di pazienti sottoposti a terapie interventistiche

Da gennaio 2017 il Piemonte avrà un centro di livello regionale per il trattamento del Parkinson. A darne l’annuncio è stato l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, in risposta ad un’interrogazione della consigliera Daniela Ruffino (Forza Italia).   

Il Centro dovrebbe essere costituito da spazi ambulatoriali dedicati, letti di degenza dedicati per la selezione ed il follow-up di pazienti sottoposti a terapie interventistiche. Prevista anche l’attivazione di percorsi diagnostici-terapeutici-riabilitativi per la diagnosi e la terapia della malattia di Parkinson ed altri disturbi del movimento e l’attivazione della rete regionale, secondo il modello hub and spoke. 

La malattia di Parkinson colpisce circa 20 mila in Piemonte, 250 mila in Italia. Nel presidio ospedaliero Molinette della Città della Salute e della Scienza di Torino esiste da tempo un’attività specifica nell’ambito della struttura complessa di neurologia diretta dal professor Lopiano, che cura pazienti provenienti da tutto il Piemonte. Da molti anni l’associazione dei pazienti AIP e l’associazione AAPP onlus chiedono che venga costituito un Centro Parkinson di riferimento regionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morbo di Parkinson, le Molinette da gennaio saranno centro di riferimento regionale

TorinoToday è in caricamento