Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Centri sociali: chieste tre condanne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Le condanne richieste si riferiscono a fatti avvenuti l'11 marzo scorso. E' stato chiesto un anno di carcere per un'antagonista, otto mesi per altre due.

Tre condanne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: queste le richieste del pm Antonio Rinaudo, per tre antagoniste che si sono rese protagoniste di tafferugli durante una manifestazione dell'11 marzo, contro gli sfratti, negli uffici Unep di Torino.

Un anno di carcere è stato proposto per Marianna V. (22 anni), e otto mesi per Simona D. (20 anni) e Claudia M. (42 anni, brasiliana).

L'accusa si riferisce alle intemperanze contro gli agenti di polizia di cui le tre imputate si sono rese autrici durante il trasporto nel centro di prima identificazione in via Tirreno. Claudio Novaro, avvocato difensore, ha fatto presente al tribunale che gli altri dimostranti trattenuti l'11 marzo hanno raccontato di "perquisizioni arbitrarie e illegittime".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri sociali: chieste tre condanne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

TorinoToday è in caricamento