Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Da Pinerolo vanno a rubare 200 kg di cavi manomettendo un ripetitore Mediaset, arrestati

I carabinieri di Bagnolo Piemonte hanno bloccato una coppia di fratelli di 24 e 38 anni. I due si erano nascosti in un cunicolo

Il rame recuperato dai carabinieri

Da Pinerolo, dove abitano, si erano recati a Bagnolo Piemonte per rubare una grande quantità di cavi in rame da un ripetitore Mediaset.

A due fratelli romeni di 24 e 38 anni, però, è andata male: i carabinieri della stazione del posto li hanno sorpresi e arrestati in flagranza di reato. I militari dell'Arma stavano perlustrando la zona di frazione Montoso quando, arrivati in località Rucas, hanno notato la loro vettura parcheggiata accanto alla cabina elettrica del ripetitore. La porta d'ingresso era stata forzata e nel veicolo c'erano già numerosi cavi elettrici. Dei ladri, però, nessuna traccia.

A quel punto i carabinieri hanno scandagliato tutta la zona circostante ritenendo che i ladri, disturbati dall'arrivo della pattuglia, si fossero nascosti da qualche parte. Li hanno sopresi in un cunicolo poco distante.

I due hanno ammesso tutto. Utilizzando grosse cesoie erano riusciti a portare via circa 200 chili di cavi. Sono stati quindi arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso e, in attesa della convalida e del giudizio con rito direttissimo, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma.

rame-recuperato-bagnolo-piemonte-pinerolo-161115-1-2

La refurtiva recuperata, del valore di alcune centinaia di euro, è stata poi restituita al legittimo proprietario. I carabinieri indagano su episodi analoghi avvenuti nella zona, che potrebbero essere ricondotti agli stessi fratelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pinerolo vanno a rubare 200 kg di cavi manomettendo un ripetitore Mediaset, arrestati

TorinoToday è in caricamento