menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiat contro Annozero in tribunale a Torino, chiesto un risarcimento di 20 milioni di euro

Un servizio della trasmissione su tre autovetture conterrebbe affermazioni "fortemente denigratorie". Il giudice istruttore ha stabilito che è necessaria una consulenza tecnica

Si è aperta lunedì al Tribunale civile di Torino la causa promossa dal gruppo automobilistico Fiat contro Annozero di Michele Santoro. La casa torinese chiede un risarcimento di 20 milioni di euro. In ballo c'è il contenuto di un servizio su tre autovetture contenente affermazioni considerate "fortemente denigratorie" dalla Fiat.

Esaurite le prime incombenze, il giudice istruttore Maura Sabbione ha deciso che è necessaria una consulenza tecnica d'ufficio di carattere ingegneristico-economico e ha assunto la causa a riserva. Il servizio era andato in onda nelal trasmissione dello scorso 2 dicembre 2010

Il giudice ha respinto la richiesta di Annozero (patrocinata dall'avvocato Natalia Ferro) di ascoltare una serie di testimoni ritenendoli "irrilevanti". Fiat Group Automobiles (che è assistita dagli avvocati Michele Briamonte e Marco Carbonaro) afferma che nella trasmissione di dicembre sono state messe a confronto le prestazioni di un'Alfa Romeo MiTo con quelle di altre due vetture, concludendo, sulla base di un test "apparentemente eseguito" nell'autunno precedente e prendendo in esame solo i dati relativi alla velocità, che fossero inferiori.


La trasmissione di Michele Santoro avrebbe collegato i risultati della prova comparativa con quelli svolti in primavera con altre auto (e pubblicati a giugno) dal mensile specializzato 'Quattroruote', senza però specificare che l'Alfa Romeo Mito aveva ottenuto una valutazione complessiva superiore. Nel corso dell'udienza i legali della Fiat hanno dichiarato di non potere specificare se l'auto fornita ad Annozero per la gara fosse effettivamente una Mito Quadrifoglio Verde 1.400 multi air turbobenzina da 170 Cv: dalle immagini del volante e della sagoma non emergono elementi concordanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento