Castellamonte: giallo risolto, l’opera di Stoisa distrutta da una pallonata

Nessun vandalo ha agito sulla ceramica che è stata colpita involontariamente da un sedicenne

I carabinieri della Stazione di Castellamonte hanno fatto luce sulla vicenda della distruzione dell’opera di Luigi Stoisa che era caduta dalla nicchia dove era stata posizionata presso la rotonda Antonelliana, alla vigilia dell’inaugurazione della fiera della ceramica di Castellamonte.

Gli accertamenti hanno consentito di risalire alla dinamica dei fatti: è stata una semplice pallonata di un sedicenne castellamontese a colpire l’uovo di ceramica bianca realizzato dal maestro Stoisa.

Nessun vandalo, ma semplici ragazzini che di sera, mentre giocavano a pallone nella rotonda, a causa del buio, non hanno notato l’uovo appeso ad una decina di metri di altezza. 

Intimoriti dopo aver involontariamente colpito l’uovo, ne hanno raccolto i cocci e sono andati via. In caserma, davanti al comandante della stazione, il giovane, mortificato per l’accaduto, ha raccontato tutto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento