Caso Rosboch: Obert vuole continuare a cercare la pistola di Defilippi

L'uomo, in carcere per l'omicidio di Gloria Rosboch, con l'amante Gabriele Defilippi e la madre di quest'ultimo Caterina Abbattista, chiede una seconda opportunità

Nemmeno una giornata di ricerche, su un'area sufficientemente circoscritta, ha permesso ai carabinieri di ritrovare la pistola con cui Gabriele Defilippi avrebbe minacciato il fratello. L'ennesimo tassello di questo incredibile deltitto. Ma Roberto Obert, nonostante un primo fallimento, sembra convinto che qualcosa potrebbe cambiare. "Posso ancora trovare la pistola, posso riuscirci". E' quanto ha sostenuto Obert con il suo legale, Celere Spaziante.

L'uomo, in carcere per l'omicidio di Gloria Rosboch, con l'amante Gabriele Defilippi e la madre di quest'ultimo Caterina Abbattista, ha accompagnato i carabinieri alla ricerca dell'arma nei boschi di Rocca Canavese, dove l'avrebbe seppellita. Le operazioni hanno però dato esito negativo.

Nei prossimi giorni Obert potrebbe essere di nuovo ascoltato dal procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando, nell'ambito dell'inchiesta per l'omicidio dell'insegnante di Castellamonte e per la truffa nei suoi confronti da 187 mila euro. Quello della pistola è uno dei misteri che ancora avvolgono l'omicidio Rosboch, la prof di Castellamonte strangolata lo scorso 13 gennaio e ritrovata, dopo un mese di ricerche, nella vasca di una discarica in provincia di Torino.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento