Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Vanchiglia / Via Santa Giulia

Casinò in via Santa Giulia? La circoscrizione 7 si schiera contro

L'amministrazione del quartiere vuole scongiurare l'apertura di sale gioco. Forte è il rischio infatti che i residenti "si giochino" il proprio stipendio o la propria pensione. Pronte iniziative per sensibilizzare la gente

Il no è unanime. Niente sale giochi tra borgata Aurora, borgo Dora e Vanchiglia. La circoscrizione Sette ha deciso di uscire allo scoperto, schierandosi ancora una volta contro le minacce chiamate videopoker e slot machine. L’ombra lunga del gioco d’azzardo, infatti, sta per atterrare su via Santa Giulia dove voci di corridoio darebbero per prossima l’apertura di una sala da gioco a due passi da una chiesa. Possibilità che ha fatto subito drizzare le orecchie al consigliere del Pdl della circoscrizione Sette Ferdinando D’Apice che di recente ha presentato un ordine del giorno in consiglio per chiedere lumi sulla possibile apertura di un casinò in quel di Vanchiglia.

Diabolici pericoli per le pensioni degli anziani e per gli stipendi di padri e madri della città che in passato si sono abbattuti anche su piazza Toti, dove una cordata russa voleva costruire un casinò, e in corso Giulio Cesare, dove solo una copiosa petizione dei residenti ha impedito l’apertura.

"Nei nostri quartieri non dovrebbero prendere vita questo tipo di locali – ha precisato il coordinatore al Commercio della Sette Ernesto Ausilio -. Per questo sono disposto anche a denunciare il caso alla procura della Repubblica se non verrà fermato questo nuovo scempio". Nei prossimi mesi, inoltre, potrebbe partire una campagna informativa contro i pericoli del gioco d’azzardo. Una delle idee porta alla stampa di volantini da distribuire in tutti gli esercizi commerciali del territorio.


Una battaglia molto simile a quella intrapresa più di due anni fa dalla circoscrizione Tre che si pose di traverso alla costruzione di un casinò nei pressi di piazza Sabotino arrivando al punto di distribuire qualcosa come 5mila volantini in tutto il quartiere San Paolo. "Stiamo seguendo attentamente la questione sale giochi, pericolo di via Santa Giulia compreso – ribadisce il presidente della circoscrizione Emanuele Durante -. Con l’assessorato competente stiamo valutando come muoverci. Del resto non possiamo che essere tutti pienamente consapevoli dei danni che l’abuso del gioco arreca sulle persone".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casinò in via Santa Giulia? La circoscrizione 7 si schiera contro

TorinoToday è in caricamento