menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università e appartamenti, le caserme dismesse saranno recuperate

Il sindaco Fassino ha incontrato il ministro Mauro con cui ha discusso i termini del recupero di alcune caserme dismesse in piazza D'Armi. Saranno riadattate per l'università, ma la porta non è chiusa ai privati

Il ministro della Difesa, Mario Mauro, ha incontrato il sindaco di Torino, Piero Fassino, per discutere della situazione delle caserme dismesse intorno a Piazza D'Armi. Il primo cittadino vorrebbe destinarle a nuovo utilizzo con una ristrutturazione generale.

"Con il ministero - ha spiegato Fassino - abbiamo avviato un confronto per arrivare a un recupero complessivo delle caserme, che si aggiungeranno alle quattro per le quali è già stata fatta due anni fa un'analoga intesa". Ma a cosa saranno destinate le sedi ormai inutilizzate? Per il momento l'idea è quella di adibirle ad usi amministrativi e universitari, ma non si esclude un'apertura ai privati per realizzare, ad esempio, nuove abitazioni.

La città di Torino già nel 2010 aveva sottoscritto un protocollo con il ministero della Difesa per l'utilizzo della parte locale dell'immenso patrimonio immobiliare della Difesa. "A partire da quel momento - ha confermato Mauro - il ministero si è attivato per rimuovere gli ostacoli burocratici legati alla macchinosità di alcune norme, che stiamo provvedendo a rimuovere. In breve tempo contiamo di ripartire con questa operazione, che è indispensabile per i conti dello Stato, ma anche per dare nuove opportunità di sviluppo alla città di Torino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento