menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli alloggi Atc restano vuoti "Sono troppo piccoli secondo la legge"

In corso Vercelli 18 appartamenti di edilizia popolare hanno una metratura inferiore rispetto a quella prevista dalla legge regionale. E Atc studia nuove soluzioni

Bussano alla porta dell’Atc, sventolano bandiere, donano volantini ai passanti. Loro sono il nutrito gruppo di sfrattati e senzatetto in cerca di un alloggio popolare, a prezzi moderati. Una fetta di torinesi piuttosto consistente se calcoliamo che sono 6.300 coloro che hanno perso la casa soltanto nell’anno appena trascorso, un aumento del 67% nel giro degli ultimi cinque anni. Eppure nonostante l’aria di crisi che si respira qualcosa sembra muoversi, specie dopo l’ultima protesta in corso Dante. Nel villaggio Snia di corso Vercelli, per esempio, ci sono 218 appartamenti di proprietà della Città di Torino e gestiti da Atc.

Di questi 25 sono alloggi completamente vuoti, mai utilizzati. “Sette di questi appartamenti – ci spiega Atc - sono attualmente in manutenzione straordinaria e appena la Città di Torino stanzierà le risorse per la riqualificazione saranno ristrutturati e subito dopo riassegnati a nuovi proprietari”. Discorso diversi per gli altri 18, purtroppo non predisposti ad ospitare famiglie. Gli alloggi incriminati, infatti, non possono essere assegnati perché hanno “una metratura inferiore a quella consentita dalla legge regionale e quindi non in grado di diventare una casa popolare a tutti gli effetti”. Tradotto in parole povere sono troppo piccoli.

Atc, tuttavia, sta cercando la soluzione per la grana corso Vercelli. “Visto il problema abbiamo redatto una delibera per fare in modo che i diciotto appartamenti vengano messi a disposizione del servizio Lo.ca.Re della Città di Torino – spiegano da Atc -. In questo modo gli alloggi potrebbero essere usati almeno come sistemazione temporanea per famiglie che hanno perso la casa. Le pratiche burocratiche sono in corso, speriamo arrivino felici notizie in tempi brevi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento