Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca San Paolo

Sette occupazioni abusive per San Paolo ma la Città non sgombera

In circoscrizione Tre è allarme per le occupazioni delle palazzine abbandonate. Se ne contano sette in pochi isolati. E i cittadini hanno già chiesto più volte gli sgomberi

A San Paolo scoppia l’allarme occupazioni abusive. Sette sono gli stabili occupati nel quartiere diventato la roccaforte degli attivisti del centro sociale Gabrio. I residenti, sempre meno contenti della situazione, hanno scritto alle istituzioni chiedendo lo sgombero. Ma a parte il centro di via Revello 3, dove è in corso la bonifica dei tetti, esistono altri sei edifici occupati da antagonisti e sfrattati. A cominciare dal una palazzina in via Frejus, conquistata un anno fa dagli attivisti dello sportello Prendo Casa. Oltre a via Frejus viene segnalata l’occupazione del primo piano di via Revello 34, proprio sopra il famigerato “sportello casa”.

E nella stessa via Revello c’è la “Casa bianca”, uno stabile privato dove hanno trovato rifugio tre anni fa alcuni profughi, un tempo di casa all’ex clinica di corso Peschiera. Sfrattati sono anche coloro che risiedono nella palazzina di via Muriaglio 11, che attualmente ospita una quindicina di famiglie, e nell'edifico di via Monginevro, tra piazza Sabotino e corso Racconigi.

Caso a parte è quello dell’ultima occupazione, la scuola Pezzani di via Millio trasformata nel nuovo Gabrio proprio a causa dei lavori di smaltimento dell’amianto di via Revello. Una palazzina, in passato al centro di un progetto di abbattimento e riedificazione, diventata un incubo per i residenti e per la Lega Nord che ha presentato un documento con richiesta al Comune di taglio delle utenze. “La Città non fa nulla per risolvere il problema – spiega uno degli autori delle lettere inviate alla circoscrizione -. Gli abusivi utilizzano degli impianti di fortuna, noi paghiamo e loro fanno quello che vogliono. La giustizia, evidentemente, non è uguale per tutti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette occupazioni abusive per San Paolo ma la Città non sgombera

TorinoToday è in caricamento