Cronaca Vanchiglia / Corso Regina Margherita, 57

Tour tra le case di piacere del centro, le luci rosse prima della legge Merlin

Oggi un itinerario guidato tra le case chiuse che "animavano" il centro di Torino fino al 1958

La legge 20 febbraio 1958, n. 75 è nota a tutti gli italiani come “legge Merlin” dal nome della senatrice socialista Lina Merlin promotrice e prima firmataria di quel provvedimento: in pratica, la legge Merlin ha decretato nel nostro Paese l'illegalità delle cosiddette case chiuse, dove le prostitute ricevevano in piena legalità i propri clienti.

A Torino, per protestare contro quella legge, un gruppo di goliardi sfilò in corteo, con tanto di musica d'accompagnamento composta e realizzata da uno studente del conservatorio, tra quattro delle quattordici case di piacere che si trovavano nella zona centrale della città: prima il ritrovo in via Fratelli Calandra 13, dove la tenutaria si chiamava Paola; poi con una fiaccolata si proseguì per corso Raffaello, dove vi era la casa di tolleranza con i prezzi più alti della città; quindi il ritorno verso via Principe Amedeo 42 e infine a tarda notte la manifestazione si concluse in via Conte Verde 15.

Tre anni fa l'antropologo e scrittore torinese Massimo Centini ha scritto un libro dall'inequivocabile titolo “Bordelli torinesi. Quando le case chiuse erano aperte”, in cui si racconta la storia delle case di piacere in città, dei loro frequentatori anche illustri (come lo scrittore Mario Soldati) e di come la legge Merlin cambiò tutto un mondo. Oggi, giovedì 30 giugno, è possibile ripercorrere quel pezzo di storia della città con un itinerario appositamente ricreato: alle 18.30 all'Hotel dei Pittori di corso Regina Margherita 57 lo stesso Centini sarà infatti protagonista prima di una conferenza stampa e poi (solo su prenotazione) del “TURinROUGE”, un tour di due ore e mezza tra i palazzi e i quartieri un tempo a luci rosse nel centro della città. Un'occasione per vedere edifici e vie della zona nobile della città sotto un'altra “luce”.

Per prenotazioni agenzia@buscompany.it o 011.2263190

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tour tra le case di piacere del centro, le luci rosse prima della legge Merlin

TorinoToday è in caricamento