L’alloggio è occupato abusivamente e la serratura sostituita: nel condominio intervengono gli agenti

La famiglia è poi riuscita ad entrare nell'abitazione assegnata con bando pubblico

Immagine di repertorio

La chiave non entra nella serratura e una famiglia non può entrare nella nuova casa. È accaduto ieri, giovedì 28 maggio, a Torino davanti alla porta di un alloggio del complesso residenziale ATC di via Fratelli Garrone. La chiave assegnata dagli uffici amministrativi a una famiglia di tre persone (marito, moglie e figlio) non entrava nella serratura che era stata cambiata da un occupante abusivo.

Dopo vari tentativi, il personale di ATC ha richiesto l'intervento del Reparto Polizia Abitativa della Polizia Municipale. Gli agenti hanno subito ipotizzato che si trattasse di un’occupazione abusiva e, mentre erano intenti a capire le dinamiche dell'accaduto, un signore è passato davanti a loro e ha aperto la porta dell'abitazione.

L'uomo, un 48enne di nazionalità italiana, è stato avvicinato dagli agenti per ottenere spiegazioni. Inizialmente ha sostenuto di essere legittimato a occupare l'alloggio, successivamente, grazie al lavoro di mediazione svolto dagli agenti, ha ammesso di aver occupato abusivamente l’abitazione e di aver sostituito la serratura.

Dopo aver recuperato gli effetti personali che si trovavano all'interno dell'alloggio, l'uomo è stato indirizzato dagli agenti verso le strutture di accoglienza della Città e quelle Associazioni che si occupano nello specifico di dare accoglienza a persone senza fissa dimora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi Silvio Magliano, Presidente Gruppo Consiliare Moderati nel Consiglio Regionale del Piemonte, ha evidenziato il fenomeno delle occupazioni abusive di case ATC a Torino: “+62% in quattro mesi”. In una nota diffusa lunedì Magliano afferma: “Mi lascia senza parole la risposta ricevuta poco fa a verbale dall’Assessore Caucino alla mia interrogazione a risposta immediata sulle occupazioni di case ATC nel corso di questi mesi di emergenza. È assurdo che la Giunta parli di “sole” 99 occupazioni in provincia di Torino. Quasi cento casi sono tanti, non pochi: in assoluto e soprattutto considerando l’esplosione del fenomeno da fine 2019 ad aprile 2020, con un +62%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento