Cinque medici di base, un pediatra, posti letto e una residenza assistenziale: ecco la nuova casa della salute

Servirà un bacino di 15mila persone

L'inaugurazione della casa della salute a Cumiana

Anche Cumiana e i suoi dintorni, per un bacino complessivo di sette comuni e 15mila persone, dallo scorso venerdì 16 febbraio 2018 hanno la propria casa della salute, in via Berti 10. 

Cinque medici di base e un pediatra, che erano già raggruppati dal 2008 in un progetto denominato Diogene, si sono uniti per affrontare al meglio tutte le patologie dei pazienti del territorio con una particolare attenzione a quelle croniche.

Il percorso prevede l’attivazione di quattro posti letto di osservazione per sperimentare una presa in carico integrata di tipo intermedio (fra il domicilio e l’ospedale), circostanza che si renderà possibile grazie alla dislocazione nello stesso immobile, al primo e secondo piano, di una residenza assistenziale con  41 letti di prossima assegnazione attraverso gara di concessione e gestione del servizio.

Il servizio dai medici di medicina generale è assicurato dal lunedi al venerdi dall’apertura degli studi per l’intera giornata, da un ambulatorio infermieristico aperto nove ore al giorno e da una segreteria aperta ore al giorno. Inoltre il sabato mattina è presente un medico in sede dalle 8 alle 10 per eventuali problemi non differibili.

“Prosegue a Cumiana il percorso di attivazione delle case della salute nella nostra azienda - ha sottolineato Flavio Boraso, direttore generale dell'Asl To3 -. Sarà importante che i cittadini comprendano appieno il significato e la funzione di questa nuova opportunità per poterne fruire al meglio. La messa a punto del nuovo modello di intervento, con i servizi aggiuntivi che comporta, non è immediata ma avverrà progressivamente secondo una pianificazione condivisa con il locale gruppo dei medici che ringrazio per la disponibilità e l’impegno nell’affrontare questa impegnativa scommessa insieme all’Asl ed all’assessorato regionale alla sanità”.

"Ora - aggiunge il sindaco di Cumiana, Paolo Poggio - ci auguriamo che in tempi brevissimi e senza ulteriori ritardi si giunga al completamento delle attrezzature e dotazioni previste per l'intera struttura dell'ex ospedale San Giuseppe, i cui lavori erano stati sostenuti anche con cospicui  fondi comunali, affinchè possano prendere avvio i programmi e i progetti previsti sulla residenza sanitaria assistenziale a favore dei cumianesi soprattutto sul piano sociale, sanitario e occupazionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Il modello organizzativo della casa della salute - ha concluso Rosella Pastorino, referente del gruppo di medici Diogene - rappresenta una grande opportunità per realizzare strategie di prevenzione ed educazione sanitaria e per gestire in maniera proattiva e multiprofessionale le patologie croniche, secondo piani assistenziali appropriati. Si tratta di una sfida molto impegnativa che richiederà energie e risorse adeguate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento