menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta casa di riposo abusiva, all’interno anziana morta sul divano

Due appartamenti ad Avigliana erano stati adibiti a casa di riposo abusiva. I parenti degli ospiti pagavano regolarmente l'affitto, ma nella "struttura" mancavano persone qualificate come operatori sanitari. Al vaglio la posizione di una 54enne

Scoperta una casa di riposo abusiva in provincia di Torino, ad Avigliana. All’interno di due appartamenti i carabinieri del Nas hanno trovato 25 anziani accuditi e assistiti da personale tutt’altro che esperto in materia di assistenza.

I parenti dei suddetti anziani pagavano regolarmente l’affitto per farli stare nei due appartamenti che, in realtà, erano adibiti aospizio abusivo. A fare la scoperta di quanto avveniva da tempo ad Avigliana sono stati i militari dell’Arma che, con decreto di perquisizione disposto dal pm Lisa Bergamasco, sono entrati in quegli alloggi e hanno fatto gli accertamenti che ora potrebbero mettere nei guai la proprietaria della ditta individuale, una donna di 54 anni.

La cinquantaquattrenne era affiancata da un cuoco, che svolgeva anche altre mansioni, e da alcuni operai. Quello che invece è stato contestato è l’assenza di operatori sanitari, obbligatori in questi casi. Un secondo problema riscontrato è quello del sovraffollamento: troppi ospiti in uno spazio non adeguato.

Durante la perquisizione è stata anche trovata una donna di 87 anni morta e lasciata su un divano della cucina, mentre il garage stava per essere adibito a camera ardente. L’anziana, da quanto si è saputo, era malata di Alzheimer.

Le indagini dovranno ora stabilire la posizione della titolare della ditta e dei suoi collaboratori. Intanto gli ospiti della casa di riposo abusiva sono stati rimandati dalle rispettive famiglie, tranne coloro che hanno bisogno di assistenza continua e quindi trasferiti presso strutture pubbliche attrezzate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento