rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

56enne versa 1.750 euro per una casa che non esiste poi si rivolge ai carabinieri: 41enne denunciato

Donna cade nella truffa dell'appartamento fantasma durante la ricerca di una casa in affitto

Si era intascato l'anticipo dell'affitto di una casa che a Milano non esiste. Al termine di una serie di indagini i carabinieri della Compagnia di Novafeltria sono riusciti a individuare e denunciare a piede libero l'autore di una truffa online nella quale era caduta una residente della Valmarecchia (entroterra di Rimini). Le indagini dell'Arma, che hanno seguito la scia del denaro incrociando i dati con quelli del web, sono arrivate fino a un torinese 41enne ritenuto essere il responsabile della truffa e denunciato. 

Come riporta Riminitoday, la vittima, una donna di 56 anni, stava cercando un appartamento in affitto a Milano e per questo si era affidata agli annunci sul web dove aveva trovato quello che faceva per lei. Contattato l'inserzionista, i due si erano accordati sul prezzo e la donna aveva effettuato un versamento di 1.750 euro su una carta ricaricabile per due caparre e le relative spese condominiali del primo mese di affitto. Appena arrivati i soldi, però, chi si trovava dall'altra parte dello schermo si è dileguato facendo perdere le proprie tracce e alla vittima non è rimasto altro da fare che presentarsi ai carabinieri di Pennabilli.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

56enne versa 1.750 euro per una casa che non esiste poi si rivolge ai carabinieri: 41enne denunciato

TorinoToday è in caricamento