Torna la truffa delle case-bidone al mare: una famiglia ci casca e ne trova altre dieci

Pagata caparra e senza vacanza

immagine di repertorio

Torna la truffa delle case-bidone al mare. L'ultimo caso, a inizio agosto 2018, ha avuto come vittima un magazziniere 44enne italiano di Poirino, che aveva affittato sul portale Kijiji una casa a Finale Ligure, proprio vicino alla spiaggia, per la settimana dal 4 all'11. Arrivato a destinazione, l'appartamento non c'era e lui aveva già versato la caparra (200 euro sulla richiesta di 350, stranamente molto vantaggiosa), oltre a trovarsi naturalmente senza vacanza. E la sua stessa sorte è toccata ad altre dieci famiglie, che ha trovato sul posto.

All'uomo, così come agli altri raggirati, non è restato altro che presentare denuncia ai carabinieri. Intanto il truffatore sta continuando nella sua azione di raggiro. L'annuncio è ancora lì e se si prova a telefonare quell'appartamento è sempre disponibile. La scusa è sempre la stessa: è stato disdetto all'ultimo momento, per questo l'offerta è così conveniente. Ma è un bidone.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento