menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata, in arrivo per 100mila torinesi il porta a porta

Secondo le stime il 20% della raccolta indifferenziata è composta da carta e cartone che tanti cittadini torinesi buttano ancora distrattamente nell'indifferenziato

Prima della fine del 2017 oltre 550mila abitanti torinesi potranno usufruire del porta a porta, con tanto di cassonetti privati sotto casa per ciascun rifiuto da suddividere, dalla carta all'umido, dalla plastica al vetro.

E' l'ambizioso progetto di Amiat che da qui a tre anni intende estendere il porta a porta a più del 60% dei torinesi, aumentando di 100mila i cittadini che potranno usufruire dalla raccolta differenziata sotto casa. Quanto ai quartieri, oltre all'attuale Crocetta, Amiat punta in alto, includendo nel progetto San Salvario, Filadelfia, Vanchiglietta ed una piccola porzione di Paracchi-Piero della Francesca.

Un buon inizio che dovrebbe portare ad una percentuale di raccolta differenziata in città pari al 60%. Sì, perchè i rifiuti indifferenziati che solo nel 2013 sono finiti allo smaltimento sono ancora davvero tanti, circa 250mila tonnellate, per un costo di 100-110 euro a tonnellata, il tutto a carico di Amiat e Comune. Secondo le stime, infatti, i torinesi fanno ancora fatica ad abituarsi all'idea di differenziare attentamente i rifiuti: il 20% della raccolta indifferenziata, infatti, è composta da carta e cartone che tanti cittadini buttano ancora distrattamente nell'indifferenziato.

Da qui nasce l'esigenza delle "Cartoniadi", una gara tra quartieri in cui, a vincere, sarà il borgo che migliorerà maggiormente la raccolta di carta e cartone. Una sfida a tempo limitato, già sperimentata in altre città italiane, che vedrà sfidarsi i quartieri storici di Torino, dal Centro Storico alla Crocetta, da Borgata Vittoria a San Salvario, da Pozzo Strada a Mirafiori.

Le "Cartoniadi" si svolgeranno dall'1 al 30 novembre: ad aggiudicarsi i premi in denaro che verranno destinati alle scuole di zona, i primi tre quartieri che avranno maggiormente aumentato in termini percentuali la raccolta di carta e cartone.

I premi andranno da 10mila a 5mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento