Cronaca Pozzostrada / Corso Monte Cucco

Carrefour aperto 24 ore, la prima notte per la spesa no stop

Ottimo il servizio di sorveglianza, con una decina di vigilanti sapientemente disposti sia all'esterno che all'interno dei locali. "Mi sono sentito sicuro, malgrado le corsie deserte"

Le corsie non sono particolarmente brulicanti - a mezzanotte si contano una cinquantina di persone - ma la prima notte di "spesa no stop" al Carrefour di corso Montecucco, ha riscosso un discreto successo. Merito anche della sorveglianza - una decina di vigilanti in tutto - sapientemente disposti sia nel parcheggio esterno che all'interno. E poco importa se il banco dei salumi e del pesce non sono serviti dai soliti addetti: fare la spesa a notte inoltrata ha il suo fascino. Vuoi per la tranquillità fra le corsie, vuoi per la mancanza di coda alla cassa che, diciamolo, riduce, e non di poco, lo stress della giornata.

Dopo la mezzanotte, lo staff offre addirittura bevande e crostate fatte in casa. Unico inconveniente? Un breve attimo di panico, al reset delle casse, poco dopo lo scoccare della mezzanotte: per 15 minuti, infatti, il servizio è rimasto fermo - in completo black out - per permettere il conteggio degli incassi. Allontanate le solite polemiche di qualche cliente un po' troppo esigente, le casse sono poi ripartite regolarmente e le code createsi, si sono affievolite in pochi istanti.

(articolo continua dopo la gallery)

Nel complesso, la nottata è trascorsa senza intoppi. "Nonostante le corsie particolarmente deserte - ci racconta un cliente - mi sono sentito al sicuro e ho fatto la spesa nella più totale tranquillità". I generi alimentari acquistati sono tra i più disparati, dalla vaschetta di prosciutto al pane fresco - il fornaio, infatti, è regolarmente operativo - dal bricco di latte al deodorante per la casa.

L'apertura 24 ore no stop del Carrefour di corso Montecucco, tuttavia, ha già trascinato con sè le prime polemiche, soprattutto da parte dei sindacati a difesa delle condizioni di lavoro dei dipendenti. Il Coordinamento RSA/RSU degli Ipermercati Carrefour ha messo le mani avanti, esprimendo la sua preoccupazione. "Riteniamo che la politica commerciale delle aperture indiscriminate, anche notturne, non sia la medicina per far ripartire il Paese e i consumi né tantomeno una modalità per creare nuova occupazione".

Al momento la sperimentazione proseguirà fino al mese di agosto. L'amministrazione valuterà poi guadagni e costi dell'attvità e del prolungamento del servizio e deciderà sul da farsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrefour aperto 24 ore, la prima notte per la spesa no stop

TorinoToday è in caricamento