Falso carabiniere e falso avvocato raggirano anziano, lui se ne accorge e li fa arrestare

A Carmagnola. I carabinieri (veri) hanno pedinato la coppia fino a Savigliano, dove i due sono stati incastrati

immagine di repertorio

Il falso avvocato e il falso maresciallo dei carabinieri erano in realtà due truffatori napoletani di 36 e 46 anni, residenti rispettivamente ad Acerra e Villaricca.

Sono stati rintracciati e arrestati dai carabinieri nel pomeriggio di ieri, giovedì 16 novembre, a Savigliano dopo un pedinamento iniziato a Carmagnola, dove avevano appena raggirato un anziano di 72 anni. L'accusa per entrambi è di truffa e utilizzo indebito carte di credito in concorso. 

I due si erano presentati a casa della vittima. "Tua figlia è coinvolta in una delicata vicenda giudiziaria", gli avevano detto. "Se vuoi che ne esca devi darci tutto quello che hai". Il 72enne aveva creduto loro e aveva consegnato vari monili in oro, la tessera bancomat, con cui i due hanno prelevato 250 euro da due diversi sportelli bancomat, e 200 euro in contanti. Poco dopo, resosi conto del raggiro, ha però chiamato i carabinieri che hanno individuato i due truffatori. 

Si sospetta che la coppia possa avere messo a segno una ventina di colpi. Alle indagini hanno collaborato gli uomini delle compagnie di Moncalieri e Savigliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento