Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Carmagnola, una polveriera esplosiva nel garage: arrestato

Armi da fuoco e 144 metri di miccia detonante alla pentrite, esplosivo devastante, detto anche "sabbia dell'inferno", sono stati trovati in un garage di Carmagnola: arrestato il proprietario

Un uomo nel suo garage di Carmagnola, in provincia di Torino, conservava 144 metri di miccia detonante alla pentrite, esplosivo di potenza devastante, detto anche "sabbia dell'inferno", del tipo utilizzato per le stragi del rapido Roma-Napoli nel 1984 o del magistrato Paolo Borsellino nel 1992. Oltre a questa vera e propria polveriera i carabinieri hanno trovato anche armi da fuoco. Il proprietario del locale, l'idraulico Mario R., 45 anni, incensurato, è stato arrestato per detenzione abusiva di armi. Insieme alla lunga miccia sono stati sequestrati due pistole beretta calibro 765 con matricola abrasa, dotate di caricatore e munizionamento, un giubbotto anti-proiettile, cinque metri di miccia a lenta combustione e un detonatore di sicurezza a carica cava. L'esplosivo, che era stato ben nascosto nel garage insieme ad altri cavi e materiale elettrico, è stato fatto brillare in una cava poco distante da Carmagnola dagli artificieri antisabotaggio del comando provinciale dei carabinieri di Torino.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carmagnola, una polveriera esplosiva nel garage: arrestato

TorinoToday è in caricamento