Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Scoperta la “stanza segreta della droga”, serra casalinga celata dietro l’armadio

In manette è finito un 28enne di Carmagnola. Sequestrati anche numerosi gioielli, una pistola e un'auto

Una stanza segreta, alla quale si accedeva solo mediante un tunnel coperto da un armadio a muro. All’interno era nascosta una vera e propria serra casalinga per la coltivazione della droga.

Tutto questo in un’abitazione di Carmagnola, dove i carabinieri hanno arrestato Antonio Petito, 28 anni, il quale dovrà ora rispondere di pesanti accuse. Ingenti le quantità di droga rinvenute all’interno della stanza: 31 piante di marijuana, 47 chili di hashish, 2,2 chili di marijuana, oltre a svariato altro materiale relativo alla produzione, alla coltivazione e al confezionamento.

Ma non è tutto, poiché la perquisizione ha riservato molte altre sorprese. Il giovane infatti aveva in casa anche un’arma carica, nello specifico una pistola semiautomatica marca “Bernardelli” calibro 6,35. Dopodiché i carabinieri gli hanno sequestrato, nell’ordine, il seguente materiale: 86.500 euro in contanti, un Rolex, un braccialetto in oro Cartier, un orecchino, una catenina color oro Bulgari, un braccialetto color acciaio Hermes e tre collane.

Dulcis in fundo, è stata portata via anche una Fiat 500 L, all’interno della quale lo spacciatore 28enne aveva ricavato alcuni vani per nascondere e trasportare la droga. Ora egli dovrà rispondere di detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di armi. Per i medesimi reati i carabinieri hanno denunciato anche la sua compagna.
 

<<<VIDEO: ECCO DOV'ERA CELATA LA STANZA SEGRETA>>>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta la “stanza segreta della droga”, serra casalinga celata dietro l’armadio

TorinoToday è in caricamento