Cronaca

Meningite nelle carceri: Osapp chiede la vaccinazione gratuita del personale

La Polizia Penitenziaria scrive al ministro Orlando ed alle autorità di riferimento

Immagine di repertorio

Da Nord a Sud è psicosi meningite. Al momento non sussistono rischi di epidemia, ma il personale di Polizia Penitenziaria, in contatto 24 ore su 24 con persone di ogni provenienza, si ritiene particolarmente esposto al rischio di contrarre la malattia.

Per questo ha scritto alle autorità competenti romane, anche in virtù dei consigli del Ministero della Salute che suggerisce la vaccinazione gratuita a carico delle Asl per i soggetti che presentano rischi particolari di contrarre una malattia invasiva grave.

L’Organizzazione Sindacale sottolinea "l’innegabile presenza negli Istituti Penitenziari di condizioni di potenziale rischio legate soprattutto alle condizioni igienico-sanitari, tenuto conto dell’alta percentuale di detenuti provenienti da aree extracomunitare e che all’ingresso nel territorio italiano sono sottoposti a una visita medica sommaria". 

Conclude la nota dell'Osapp: “In tale ottica si chiede che i ministeri competenti dispongano le direttive del caso in ambito nazionale anche al fine di acquisire la disponibilità del Personale del Corpo interessato ad essere vaccinato, nonché al fine di assumere i necessari accordi tra i Provveditorati Regionali dell’Amministrazione e le ASL competenti sul territorio".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite nelle carceri: Osapp chiede la vaccinazione gratuita del personale

TorinoToday è in caricamento