Cronaca

"Natale sicuro", i consigli dei carabinieri per chi parte e chi resta in città

In questi giorni di festa è attiva una task force dei carabinieri contro gli scippi e le rapine. Inoltre sono monitorati gli sportelli dei bancomat per prevenire le truffe

Anche quest'anno i carabinieri hanno avviato l'operazione "Natale sicuro" per difendere i cittadini dai reati predatori, in particolare per tutelare gli anziani. 

Negli ultimi sette giorni i centralini del 112 hanno ricevuto decine di telefonate da parte di anziani che, trovandosi in difficoltà, si sono rivolti ai carabinieri. Dall’inizio del mese è operativa un'operazione straordinaria di controllo del territorio messa in atto dai carabinieri del Comando Provinciale di Torino per garantire un Natale sereno ai cittadini che affollano le vie della città in cerca dei primi regali.  

Più pattuglie sul territorio e una task force, in borghese e in divisa, contro furti (anche nelle abitazioni), scippi e rapine. Carabinieri in borghese tra la gente per bloccare fenomeni come borseggi e rapine. Per evitare e prevenire spiacevoli sorprese a chi preleva il denaro per pagare i regali, gli sportelli bancomat delle banche più vicini alle zone dello shopping sono monitorati da pattuglie antirapina. Donne e uomini dell’Arma sono sul territorio per garantire a tutti serene passeggiate e rendere più piacevole questo periodo di festa.

L’operazione "Natale sicuro" ha permesso di arrestare, dall’inizio del mese, 94 persone, di cui 47 per furti e rapine. "La fiducia dei cittadini, le segnalazioni che da loro provengono e la presenza continua sul territorio delle forze dell’ordine sono fondamentali per  ottenere risultati come questi - sottolineano i carabinieri -. Gli arresti e le denunce effettuati sono il risultato di un’attenta e precisa attività di contrasto messa in campo dal Comando Provinciale dei carabinieri di Torino in tutta la provincia. La collaborazione della gente è stata fondamentale. Segnalare ogni situazione sospetta - aggiungono e concludono - è il miglior contributo possibile per rafforzare la sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Natale sicuro", i consigli dei carabinieri per chi parte e chi resta in città

TorinoToday è in caricamento