Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca San Paolo / Corso Peschiera

Per incastrare il pusher, un carabiniere lo pedina travestito da prete

L'operazione è stata effettuata sui bus 33 e 42, sui quali un pusher africano spacciava la droga. L'uomo non è stato però arrestato

Per stroncare un traffico di droga, un carabiniere si è travestito da prete: indossata la talare, il militare si è messo sulle tracce di un pusher africano che per spacciare usava le linee 33 e 42. Per vendere le dosi gli bastavano sei fermate, sola andata, tra corso Trapani e corso Duca degli Abruzzi.

La routine era sempre la stessa: l’uomo dava appuntamento ai suoi clienti sui bus tra le 8.00 e le 9.00 del mattino. La merce, però, non veniva pagata: verosimilmente, infatti, era stata già acquistata in precedenza, e sui bus veniva effettuata solo la consegna del prodotto.

Qui è intervenuto il finto prete: così travestito, il carabiniere non dava nell’occhio, e ha potuto osservare i movimenti del pusher. Nonostante i pedinamenti, però, il pusher è riuscito a farla franca: il giorno in cui sarebbero dovute scattare le manette l’uomo è sceso prima del solito, e non è stato fermato. I militari hanno però arrestato un 34enne che aveva appena acquistato una dose dall’africano e che l’aveva a sua volta spacciata ad un altro italiano. I carabinieri hanno comunque l’identikit del pusher e, conoscendo il suo modus operandi, contano di rimettersi sulle sue tracce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per incastrare il pusher, un carabiniere lo pedina travestito da prete

TorinoToday è in caricamento