Tragedia della depressione: carabiniere si spara in casa

Era molto conosciuto

Il luogotenente suicida lavorava per il nucleo elicotteristi dei carabinieri

Tragedia nella mattinata di oggi, martedì 5 settembre 2017, a San Giorgio Canavese.

Un luogotenente dei carabinieri di 59 anni, in servizio effettivo al nucleo elicotteristi di Volpiano, si è tolto la vita nella sua abitazione usando la pistola d'ordinanza. Lascia la moglie e due figli.

L'accaduto ha scosso l'intero paese, dove l'uomo era molto conosciuto, e naturalmente anche i colleghi dell'Arma che gli erano molto legati.

Il gesto è da fare risalire allo stato di depressione in cui da qualche tempo versava il militare.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Auto sui binari del tram

I più letti della settimana

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

Torna su
TorinoToday è in caricamento