Tragedia della depressione: carabiniere si spara in casa

Era molto conosciuto

Il luogotenente suicida lavorava per il nucleo elicotteristi dei carabinieri

Tragedia nella mattinata di oggi, martedì 5 settembre 2017, a San Giorgio Canavese.

Un luogotenente dei carabinieri di 59 anni, in servizio effettivo al nucleo elicotteristi di Volpiano, si è tolto la vita nella sua abitazione usando la pistola d'ordinanza. Lascia la moglie e due figli.

L'accaduto ha scosso l'intero paese, dove l'uomo era molto conosciuto, e naturalmente anche i colleghi dell'Arma che gli erano molto legati.

Il gesto è da fare risalire allo stato di depressione in cui da qualche tempo versava il militare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

Torna su
TorinoToday è in caricamento