Salva l'aspirante suicida sradicandolo dalla ringhiera del ponte ma stramazza al suolo: carabiniere ferito

Medicato in ospedale

Il ponte sul Po sulla provinciale 500

Un appuntato dei carabinieri di 37 anni è rimasto ferito nella notte di oggi, sabato 30 giugno 2018, salvando un uomo dall'intento di suicidarsi.

E' avvenuto poco dopo l'1 a San Raffaele Cimena, sul ponte sul fiume Po al km 5 della provinciale 500. Protagonista del tentativo di togliersi la vita è stato un altro 37enne italiano, residente a San Raffaele Cimena, che si è arrampicato alla recinzione anticaduta fino a raggiungere il baratro, sovrastante circa 50 metri il letto del fiume.

La pattuglia dei carabinieri, dopo essere riuscita a tranquillizzarlo, lo ha letteralmente sradicato dalla ringhiera, ma uno dei due militari è stramazzato al suolo ed è stato trasportato all'ospedale di Chivasso, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di una settimana.

L'aspirante suicida, rimasto illeso, è stato ricoverato nello stesso ospedale.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • La salute prima delle vacanze, boom di check-up al Koelliker

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

I più letti della settimana

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Seconda giornata di maltempo: la tromba d'aria si sposta, altri danni

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Bomba d’acqua nella cintura sud-est di Torino: tetti scoperchiati, allagamenti e alberi caduti

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • L'auto sbanda, va contro il guardrail poi finisce fuori strada: morti marito e moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento