menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Avvisa la titolare del pub degli imminenti controlli: maresciallo condannato

Lui: "E' soltanto un equivoco"

Avrebbe avvisato la titolare di un pub di Collegno di un'imminente ispezione, in modo che potesse mettersi in regola con i contratti, e per questa ragione è stato condannato a sei mesi di reclusione con la condizionale e a un anno di interdizione dai pubblici uffici.

La sentenza, che riguarda fatti risalenti alla fine del 2014, è stata pronunciata ieri, giovedì 14 marzo 2018, dal tribunale nei confronti di un maresciallo dei carabinieri del nucleo ispettorato lavoro della città.

Per i suoi legali, gli avvocati Roberto Borasio e Vittorio Gromis di Trana, "è stato solo un malinteso" e per questo hanno annunciato ricorso in appello.

La prima ispezione nel locale era avvenuta nel novembre 2014 (secondo l'accusa proprio dopo il colloquio col caranbiniere) e gli ispettori non avevano riscontrato irregolarità. Nella seconda, il mese dopo, tutto era cambiato: i carabinieri avevano riscontrato varie infrazioni tra cui anche la presenza di un lavoratore in nero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento